Olio da cucina, imparate a scegliere

In questo articolo vogliamo guidarvi alla giusta scelta dell’olio visto che ne abbiamo moltissimi a nostra disposizione:

L’olio d’oliva

Fra tutti quelli che il commercio ci mette a disposizione quello extra vergine è sicuramente quello con il quale si possono cucinare moltissimi piatti o condire alimenti prettamente crudi, può essere utilizzato anche sul pane tostato o per dorare le verdure, calcolate che questa tipologia di olio può sopportare temperature molto elevate.

Oli raffinati

dDi solito sono quelli che costano meno ma logicamente questo va a scapito della qualità, cercate di verificare sempre, in fase di acquisto se state comprando olio raffinato o extra vergine di oliva, quest’ultimi hanno proprietà nutrizionali nettamente maggiori di quelli raffinati, sono più densi e hanno il colore più scuro.
Nonostante questo l’olio d’oliva raffinato ha dal canto suo una buona qualità visto che in fase di raffinazione vengono eliminate sia le caratteristiche positive che quelle negative.

Oli vegetali

Questa categoria è molto volubile nel suo utilizzo, possiamo impiegarla sia come condimento ma anche per condire un piatto o per fare una frittura.

Utilizzi vari

L’olio d’oliva si affianca a tre utilizzi, frittura, condimento e cottura, non è molto consigliabile nel confezionamento dei dolci in quanto ha un gusto molto forte.
L’olio di girasole ha un’ottima resistenza alle alte temperature e potrete utilizzarlo per friggere o dorare gli alimenti, grazie al suo sapore neutro viene utilizzato spesso anche in pasticceria.
L’olio d’arachide lo si utilizza principalmente nella frittura, anche questo ha un’ottima resistenza alle alte temperature, viene utilizzato anche nel confezionamento dei dolci.
L’olio di germe di grano è ricco di vitamina E ed ha proprietà antiossidanti, lo si utilizza principalmente come condimento.
L’olio di colza non è adatto alla cottura e va utilizzato esclusivamente per condire ed è ricco di omega 3.
L’olio di noci viene utilizzato nell’elaborazione dolciaria e per condire.
Gli oli essenziali potrete usarli per arricchire i vostri piatti, ne basteranno poche gocce, comunque leggete sempre le indicazioni specifiche per ogni tipologia.
L’olio di paraffina non è assorbito dal nostro organismo ecco perchè è molto utilizzato nelle diete.
Il nostro consiglio è di usarlo solamente in casi di stitichezza.
Per finire ricordate che in generale gli oli vegetali vanno conservati a temperatura ambiente e al riparo dalla luce, a questo vi è l’unica eccezione riguardante l’olio di noci che deve essere conservato in frigo.