Il coronavirus propaga In California, Florida e Texas

Aumentano i casi in California, Florida e Texas, solo lunedì scorso ci sono stati 30.000 nuovi casi di coronavirus, ed è il 18 % del totale giornaliero del mondo.

L’America sta vivendo una vera catastrofe, tanto che si pensa a nuove misure restrittive. Il governatore Gavin Newsom ha dichiarato di voler chiudere tutte le attività, come ristoranti, cantine, cinema, zoo e sale da gioco.

E’ necessario bloccare la diffusione del virus.

La California è una delle contee più colpite, sono state introdotte le chiusure nei luoghi di culto, centri fitness, parrucchieri, barbieri e anche centri commerciali.

Le mancate chiusure hanno portato l’America ad avere una massiccia diffusione del virus.

L’OMS la pandemia può solo peggiorare

L’OMS annuncia che la pandemia può solo peggiorare, dato che molti paesi hanno preso scelte sbagliate, e non hanno pensato al bene dei loro cittadini, ma hanno pensato solo al bene economico.

Ad oggi in Italia grazie alle drastiche decisioni prese dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, la pandemia sembra essere stata arginata, ma in altri paesi del mondo non si può dire lo stesso.

L’OMS ha detto che un ritorno alla normalità come la conosciamo, non avverrà a breve, dato che ci sono troppi paesi che non hanno agito in modo responsabile, tra questi vi è l’America. Sono sempre di più le città che stanno tornando al lockdown e si inaspriscono le misure di contenimento del virus.

Il vaccino del COVID-19 a che punto è?

E’ stato scoperto un gene chiave utilizzato dagli anticorpi umani, il gene prende il nome Ighv3-53 questo gene colpisce al centro la proteina Spike di Sars- Cov-2.

Il vaccino intanto sta prendendo forma, sono numerosi i candidati che sono già arrivati alla sperimentazione sull’uomo, ma ancora non sono chiare le definizioni delle caratteristiche molecolari che contribuiscono alla risposta degli anticorpi.

Nel frattempo il ministro Manfredi dice che l’Italia sarà uno dei primi paesi che potrà utilizzare il vaccino. Il Governo Italiano è stato sempre sostenitore del vaccino,  tanto che c’è stato un accordo con la casa farmaceutica AstraZeneca.

E’ tanto l’ottimismo verso il vaccino, AstraZeneca si trova già alla sua fase finale di sperimentazione, il vaccino potrebbe venir reso disponibile in tempi relativamente brevi.

Manfredi in un’intervista alla radio ha dichiarato che gli italiani saranno tra i primi ad avere l’antidoto in grado di debellare il virus responsabile della COVID-19.

Nel frattempo la Moderna INC, azienda di biotecnologie americana ha annunciato che il 27 luglio entrerà nella fase tre del vaccino contro il COVID-19, diventando la prima ad iniziare questa fase.

Le persone che si sottoporranno alla terza fase saranno 30 mila, è un vero e proprio studio sperimentale, infatti a 15 mila persone verrà iniettato il vaccino, mentre ai restanti verrà iniettato un placebo.

Il termine di questo studio è stata stabilita per il 27 ottobre.

Ancora c’è molta strada da fare, come ha sottolineato Anthony Fauci.

Le nuove misure restrittive nel mondo

Sono molti i paesi al mondo che tornano nel lockdown, dato che i contagi hanno superato i 13 milioni di casi.

Anche ad Hong Kong è tornato il distanziamento sociale a seguito di un’impennata nei contagi, ripristinando l’obbligo delle mascherine all’interno dei mezzi pubblici e nei luoghi al chiuso, per chi non eseguirà gli ordini verrà applicata una sanzione di 5.000,00 dollari di Hong Kong.

Anche nel nord dell’India verrà applicato un lockdown di ben due settimane, sono 120 milioni gli abitanti coinvolti in questa quarantena. Ma non è finita, perché anche il Marocco è tornato a dover chiudere le attività, il Sud Africa è ripristinato il coprifuoco notturno, il mondo intero sta cercando di ripartire, ma l’epidemia non si ferma.

Bogotà la capitale colombiana è di nuovo in quarantena e lo sarà per due settimane, anche l’Australia ha chiesto ai suoi cittadini di rimanere a casa per almeno sei settimane, chiudendo i confini con il Nuovo Galles e il Sud dell’Australia.

In Medio Oriente hanno introdotto nuove misure di limitazione personale a causa di un aumento improvviso dei contagi.

Per sconfiggere le pandemia è necessario un gioco di squadra mondiale, tutte le Nazioni, Stati e Continenti devono lavorare all’unisono per abbassare definitivamente la curva dei contagi, se ne sta accorgendo anche il Presidente Trump, che per la prima volta pochi giorni fa si è fatto riprendere con la mascherina.

Trump continua ad attaccare le Cina, accusandola di avere propagato la maledizione del Coronavirus, di cui ha piena responsabilità.